Lo Yell-o Spot è un clean booster basato su un singolo stadio di transistor BJT. Molto semplice nella sua struttura e nei controlli.

Il Volume mette a disposizione un boost di circa 18dB. Lo switch inserisce nel signal path un filtro passabasso.

Il timbro è vigoroso ma rispettoso dello strumento, caratterizzato da una lieve compressione sulle basse frequenze, mi viene da pensare a Dick Dale.

Personalmente non amo molto il tipo di timbrica che molti dei buffer attualmente in commercio producono: l’assurdamente elevata impedenza di ingresso di questi dispositivi infatti, pur permettendo al suono dei pickup di arrivare inalterato sino all’ampli, con tutti gli eventuali pedali nel mezzo, per le mie abitudini acustiche genera un timbro troppo hifi per la chitarra.

Sono evidentemente abituato alla degradazione del suono!

Il buffer in ingresso che presenta lo Yell-o Spot quindi, è caratterizzato da un’impedenza di ingresso notevolmente più bassa rispetto alla norma (seppur sufficiente ad isolare i pickup da perdite elevate) e lo switch permette di attivare una sorta di Dark Mode che elimina ulteriormente parte di quelle frequenze “hifi” di cui sopra.

In modalità normale, invece, il suono in uscita dal buffer è inalterato e passa direttamente allo stadio di amplificazione: come direbbero gli anglofoni “crisp and clear”.

Trovo che la collocazione migliore dello Yell-o sia in fondo alla catena dei pedali, ma ognuno è ovviamente libero di usarlo come crede.

Lo Yell-o Spot da il meglio di se quando viene alimentato a 18V.
Download Free Designs http://bigtheme.net/ Free Websites Templates